Skip to content Skip to footer
Search

Loading Results

Un’agenda per

affrontare il domani

24th Annual Global & Italian CEO Survey

Scopri di più
L'Annual Global CEO Survey di quest’anno ha coinvolto 5.050 CEO in 100 paesi e territori, di cui 148 in Italia, effettuata tra gennaio e febbraio del 2021. 

L'11 marzo 2020, l'Organizzazione Mondiale della Sanità dichiarava il COVID-19 pandemia globale, segnando ufficialmente l'inizio di un periodo di profondi cambiamenti. Un anno dopo, ci troviamo ancora in una situazione complessa, ma i vaccini - sviluppati a ritmo serrato - ci permettono di intravedere la ripresa. Forme e modalità di questa ripresa rimangono ancora un’incognita, ma è chiaro che non possiamo permetterci di tornare semplicemente a come stavamo prima della crisi sanitaria. 

Vediamo infatti emergere un’opportunità: l’occasione per i business leader di fare un passo indietro e chiedersi “Come possiamo fare meglio?"

In questa fase di profonda incertezza, è indispensabile che tutti facciano la propria parte per rafforzare un sentimento di fiducia nelle nostre aziende e nel sistema economico ed istituzionale. In questo senso noi di PwC intendiamo facilitare il confronto e sostenere il dialogo tra il mondo delle imprese e delle istituzioni affinché possano scaturire soluzioni concrete per un nuovo sviluppo del nostro Paese.

Andrea Toselli, Presidente e Amministratore Delegato, PwC Italia

Prospettive di crescita

Il 70% dei CEO italiani (il 76% a livello globale) prevede un miglioramento dell’economia mondiale nei prossimi 12 mesi. Le aziende sono pronte a ripartire, con il 76% dei CEO italiani si dice “molto” o “abbastanza” ottimista circa le prospettive di crescita della propria azienda nei prossimi 12 mesi.

I nostri CEO stanno guardando con sempre maggiore interesse ad operazioni di natura straordinaria per beneficiare del previsto recupero dell’economia europea e mondiale. In tale ambito, aumenta anche la fiducia dei CEO italiani sulle opportunità di mercato a 3 anni derivanti dal rimbalzo delle attività economiche a livello europeo e mondiale, non vogliono essere spettatori ma protagonisti di questa nuova fase di crescita.

Nicola Anzivino, Partner Deals, PwC Italia

D: Quanto è fiducioso relativamente alle prospettive di crescita del fatturato della Sua azienda nei prossimi 12 mesi e nei prossimi tre anni? ( Risposta "molto fiducioso/a" o "Abbastanza fiducioso/a" )

Preoccupazioni per il futuro

Nonostante i livelli elevati di fiducia, i CEO italiani rimangono estremamente consapevoli delle minacce provenienti dall’esterno, a partire da quelle più ovvie: non sorprende che la pandemia e la crisi sanitaria salgono al terzo posto tra le minacce alle prospettive di crescita. Tuttavia, per i CEO italiani la prima preoccupazione risulta essere l’incertezza politica, seguita dalla crescita economica incerta.

A fronte dei dati che stiamo osservando, abbiamo un’occasione unica. Il Next Generation EU, di cui il recovery fund è parte rilevante, è un intervento straordinario ed ha nel titolo il suo obiettivo: consentire l’avvio di un piano di progettualità per il recupero delle economie europee dalla pandemia i cui benefici siano a vantaggio delle prossime generazioni.

Alessandro Grandinetti, Partner, Market & Clients Leader, PwC Italia

D: Qui di seguito troverà un elenco di potenziali minacce economiche, politiche, sociali e ambientali per le prospettive di crescita della Sua azienda. Quanto, se lo è, è preoccupato per ciascuna di esse? (Risposta «Estremamente preoccupato/a» e «Piuttosto preoccupato/a»)

Cambiamenti climatici

La governance del cambiamento climatico non viene ancora vista come una leva strategica per la crescita. Inoltre, il 75% dei CEO (60% a livello globale) non ha ancora preso in considerazione il cambiamento climatico nelle attività strategiche di gestione del rischio. Ma gli investimenti a lungo termini nelle iniziative di sostenibilità sono positivi.

Il cambiamento climatico e la sostenibilità sono temi direttamente collegati al valore economico delle aziende e la crescita delle emissioni non può più essere correlata alla crescita economica. Oggi possiamo incidere sul nostro impatto ambientale senza penalizzare i risultati economici ma al contrario rendendo l’azienda capace di attrarre talenti, investimenti e risorse finanziarie.

Francesco Ferrara, Partner Corporate Responsibility Leader, PwC Italia

D: Come prevede di modificare gli investimenti a lungo termine nelle iniziative di sostenibilità, (ESG) ambientali, sociali e di governance nei prossimi tre anni, in seguito alla crisi generata dal COVID-19?

Upskilling & Accelerazione digitale

La spinta verso una sempre maggiore digitalizzazione delle imprese continuerà anche oltre la fine dell’emergenza sanitaria, sostenendo il percorso di ripresa economica. Oltre che sulle tecnologie, le strategie di investimento delle aziende dovranno concentrarsi sempre di più sull’upskilling delle persone. Secondo la maggioranza dei CEO intervistati sia a livello italiano (78%) sia a livello globale[IB(1] (61%) la formazione del personale dovrebbe rappresentare una delle principali priorità per le aziende.

Il COVID-19 ci ha costretti ad intraprendere un rapido percorso di trasformazione digitale del capitale umano, portando a risultati che difficilmente sarebbero stati raggiunti altrimenti. Il cambiamento è ormai nelle cose e deve essere fatto proprio per diventare leva di un nuovo ciclo di sviluppo.

Andrea Toselli, Presidente e Amministratore Delegato, PwC Italia

D: Quali sono, a Suo parere, i tre risultati che dovrebbero essere prioritari per le aziende al fine di raggiungere gli obiettivi nel paese/area geografica in cui è ubicata l’azienda?
Follow us

Rimarremo a disposizione per incontri e maggiori approfondimenti sui risultati Global Report by Industry

I campi obbligatori sono contrassegnati da un asterisco(*)

Inviando il proprio indirizzo email, l'utente dichiara di aver letto l'informativa sulla privacy e di acconsentire al trattamento dei dati in conformità con l'Informativa sulla privacy e i Termini e condizioni. Se l'utente dovesse cambiare idea in qualsiasi momento sul desiderio di ricevere le informazioni da parte nostra, può inviarci un messaggio e-mail utilizzando la pagina Contattaci

Contact us

Nicola Anzivino

Nicola Anzivino

Partner, PwC Italy

Hide