Monitoraggio prestazioni di salute mentale

Il Ministero della Salute, nell’ottica dell’alimentazione del Nuovo Sistema Informativa Sanitario (NSIS), richiede alla Regione l’invio dei dati riguardante le prestazioni erogato nell’area della salute mentale.

La necessità di alimentare il NSIS è sottolineata anche nel documento relativo alla “Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Provincie autonome di Trento e Bolzano” (seduta del 23 marzo 2005) nel quale si sancisce (art.3 – ulteriori adempimenti per migliorare il monitoraggio della spesa nell’ambito del nuovo sistema informativo sanitario – comma 8):

“Le Regioni, entro il 30 ottobre 2005, garantiscono, ed al tale scopo adottane misure specifiche dirette a prevedere che, ai fini della confermabilità dell’incarico del Direttore Generale delle ASL/AO/IRCCS, il mancato rispetto dei contenuti e delle tempistiche dei flussi informativi ricompresi nel NSIS costituisce grave inadempienza.”


I servizi PwC


PwC mette a disposizione delle Regioni e delle ASL/AO/IRCCS tutta la propria esperienza nella riorganizzazione dei flussi informativi relativi alla salute mentale e per la progettazione di strumenti software customizzati che consentano di:
  • Intercettare / inserire i dati
  • Verificare i dati inseriti
  • Organizzare i dati in modo razionale
  • Aggregare i dati a diversi livelli
  • Rappresentare i dati attraverso una reportistica sintetica (indicatori specifici) ovvero dettagliata – sia a livello regionale, sia a livello di singolare ASL/AO/IRCCS
  • Gestire le anomalie riscontrate in fase di verifica da parte del Ministeri della Salute
  • Ritrasmettere i dati corretti al Ministero