Un caso concreto di recupero di efficienza operativa

PwC ha affiancato una primaria multiutility italiana nel migliorare l’efficienza del suo modello di acquisto e nella riduzione di costi per beni e servizi. 

La società, di proprietà di uno dei principali Comuni italiani, è responsabile del ciclo di gestione dei rifiuti urbani: raccolta, trattamento, smaltimento, riciclaggio.

Nell’ambito di un programma di contenimento dell’indebitamento finanziario, il Gruppo ha avviato un piano di riduzione dei costi.

PwC ha supportato la società nel recuperare efficienza lungo il modello di acquisto e, in particolare, a:

  • migliorare la governance degli acquisti;
  • ridurre la frammentazione delle responsabilità per gli approvvigionamenti;
  • uniformare le politiche di prezzo tra unità di business diverse a parità di servizi acquistati;
  • semplificare le procedure di acquisto;
  • rafforzare il sistema informativo nel supporto alle attività di acquisto;
  • incrementare la percentuale di acquisti gestiti tramite gare pubbliche.

Il contributo di PwC ha portato alla progettazione di un nuovo modello di acquisti centralizzati. 

Il primo passo è stato il re-engineering dei processi e dell’assetto organizzativo della funzione acquisti del Gruppo con la creazione di una Centrale Acquisti.

Sono state, inoltre, definite regole e procedure nuove e appropriate per i processi di acquisto.

Ha inoltre permesso al cliente di contenere le spese per beni e servizi mediante la rinegoziazione di alcuni contratti e i bandi di gara centralizzati, basati su approcci di acquisto innovativi.

I risultati ottenuti sono stati considerevoli: un risparmio annuale di circa 15 milioni Euro (pari al 19% della spesa) e un risparmio complessivo di oltre 160 milioni di Euro.